ADHD Disturbo attenzione - iperattività Logopedista a Trento

Studio di Logopedia a Trento – Dott.ssa Federica Perghem

ADHD Disturbo attenzione – iperattività: Logopedia a Trento

L’ADHD Disturbo attenzione – iperattività è un disturbo evolutivo comportamentale caratterizzato da una serie di difficoltà legate alla disattenzione e/o all’iperattività e all’impulsività. I bambini con Disturbo da deficit attenzione – iperattività non sono in grado di controllare, regolare o pianificare correttamente certi comportamenti in funzione del trascorrere del tempo, degli obiettivi da raggiungere e delle richieste dell’ambiente.

È importante sottolineare che l’ADHD Disturbo attenzione – iperattività non è il risultato di una disciplina educativa controproducente né, tanto meno, un problema dovuto alla “cattiveria” o “maleducazione” del soggetto; realmente questi bambini non riescono ad auto-controllare e inibire il proprio comportamento.

L’ADHD, Disturbo da deficit attenzione – iperattività, costituisce pertanto una problematica e una fonte di preoccupazione non solo per l’individuo stesso, ma anche per la famiglia e la scuola che si trovano impreparate nella gestione del comportamento disfunzionale.


I segni clinici caratteristici dell’ADHD Disturbo attenzione – iperattività

Disattenzione Iperattività-impulsività
Difficoltà nel sostenere l’attenzione e la concentrazione nei compiti o in attività di gioco. Tendenza a muoversi eccessivamente, ad agitarsi sulla seggiola e ad alzarsi in classe o in altre situazioni in cui sarebbe doveroso restare seduto.
Difficoltà nel seguire totalmente le istruzioni e nel terminare i compiti e le mansioni domestiche o di lavoro. Difficoltà a giocare o a impegnarsi in attività in modo quieto.
Difficoltà nell’organizzare i compiti, nel gestire le attività che richiedono sequenzialità e pianificazione e nel tenere in ordine i materiali. Tendenza a “sparare” risposte prima che venga completata la domanda e a non rispettare il proprio turno nella conversazione.
Tendenza a perdere il materiale necessario per attività scolastiche, lavorative e quotidiane. Tendenza a interrompere o a comportarsi in maniera invadente nei confronti delle altre persone.


Come intervenire per aiutare i bambini con Disturbo da deficit attenzione – iperattività?

Importante è considerare che la diagnosi dell’ADHD Disturbo attenzione – iperattività è una diagnosi prevalentemente clinica e assai delicata, per questo è bene che venga fatta da psicologi esperti. La dott.ssa Perghem lavora assieme al dott. Michele Facci, psicologo a Trento, che si occupa di valutazione e diagnosi del Disturbo da deficit attenzione – iperattività. Nel percorso di intervento, è bene integrare psicologia, educazione, logopedia, didattica per ottenere i risultati migliori.

Il protocollo terapeutico che viene realizzato dalla dott.sa Federica Perghem, logopedista a Trento, per il trattamento del Disturbo da deficit attenzione – iperattività mira a incrementare i tempi attentivi, trattenere le reazioni impulsive, diminuire i comportamenti negativi aumentando quelli positivi e promuovere un pensiero più riflessivo, in funzione di un buon inserimento del bambino nel suo ambiente scolastico e quotidiano.

L’approccio terapeutico dovrà essere necessariamente integrato e multimodale: dovrà infatti coinvolgere tanto i genitori quanto gli insegnanti del soggetto per contrastare o, perlomeno, contenere le difficoltà innescate dal disturbo stesso. Il training, anche sulla base della gravità del problema, potrà articolarsi in vari formati, dalla consulenza agli insegnati, alla formazione dei genitori fino al trattamento sul bambino, modellato ad hoc sulla base delle sue specifiche esigenze.